Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 21 settembre 2017

Il ritorno del parto in casa, a Mantova nasce un centro d'assistenza. Venezia Lido: urla disumane fanno temere il peggio, ma era solo la passione di una coppia. Baby squillo a 17 anni in ville di Livorno e Pisa. Il meglio dell'informazione dai quotidiani locali Finegil

Risotto con finto zafferano, famiglia modenese intossicata
Modena. Anche Modena ha avuto il suo caso di avvelenamento da colchicina a causa del colchico autunnale (Colchicum Autumnale), il cosiddetto zafferano bastardo, la pianta erbacea bulbosa della famiglia delle Liliacee che germoglia in autunno con un fiore rosa-violaceo, molto simile allo zafferano. Una famiglia residente nella nostra Provincia – padre (anni 59), madre (anni 58), figlio (anni 26) - mercoledì scorso, 13 settembre, si è rivolta al Pronto Soccorso del Policlinico di Modena. (Gazzetta di Modena)

Niente vaccino, fuori dall’aula. Poi i genitori si mettono in regola
Mantova. Primi bambini esclusi dalle materne mantovane (anche se solo per un giorno) per la mancata presentazione da parte dei genitori della richiesta certificazione su vaccini obbligatori. I bambini non sono stati ammessi perché privi di certificati. Una trentina a Curtatone, altri due a Castiglione. I presidi: «Ma il giorno dopo sono rientrati». (Gazzetta di Mantova)

Il cuoco Regis è italiano: «Che buona la carbonara»
Belluno. Predel Regis Boungou Moukouamou è diventato cittadino italiano. Nato a Brazzaville, in Congo, il 6 giugno 1976, ma da 15 anni in Italia, è stato infatti iscritto nel “registro per gli atti di cittadinanza del Comune di Calalzo” , il paese in cui Regis vive con la famiglia, dal sindaco Luca De Carlo. (Corriere delle Alpi)

Nel diario di Meriem la pista per l'Isis
Venezia. Un numero di telefono che porterebbe ai reclutatori di Meriem Rehaily. È quello scoperto nel diario scolastico della ventiduenne marocchina di Arzergrande a processo per terrorismo internazionale; il documento è stato depositato martedì dalla Procura nel corso della prima udienza in tribunale a Venezia. Il numero segreto. Il diario, senza copertina, era stato sequestrato dopo la scoperta di alcune frasi scritte dalla ragazza che dimostrerebbero l'adesione al fondamentalismo islamico tra cui «Spero nel martirio così vado in Paradiso» con sotto una serie di cuoricini. (La Nuova Venezia)

Ingegnere svuota i parcometri: 270mila euro di bottino
Padova. Sarà processato l'ingegnere informatico Zaki Fall, 48enne già residente a Padova ora in Irlanda dove lavora, ex dipendente di Aps come tecnico addetto al settore manutenzione dei parcometri (difensore l’avvocato Andrea Frank). Il pm Benedetto Roberti ha chiesto il giudizio immediato, contestando il furto di 269.705,85 euro con l'utilizzo dello stesso meccanismo nell'arco di un quinquennio dal gennaio 2010 al 22 marzo 2015. (Il Mattino di Padova)

Baby squillo a 17 anni in ville di Livorno e Pisa
Livorno. Pagavano da 150 a 250 euro per ogni incontro con la "Principessa" - come i suoi sfruttatori chiamavano la baby squillo italiana di 17 anni - e con le altre giovani che avevano adescato con la lusinga di facili guadagni e che facevano prostituire in alcune ville private nelle provincia di Pisa e di Livorno. Era una non-vita quella a cui avevano avviato, giorno dopo giorno, sia l'adolescente che altre ventenni: incontri con uomini di tutte le età, sesso di coppia e orge. E' stata la madre a far partire l'indagine. (Il Tirreno)

Le urla di lei fanno scattare l'allarme. Ma era "passione"
Venezia. Una russa e un catanese incuranti del tempo da lupi hanno terminato una serata di romanticismo e alcol all'aperto per strada. Ma i mugolii eccessivi hanno allarmato un passante e il tête-à-tête è stato interrotto dalla polizia. (La Nuova Venezia)

In finale a miss Africa «Aiuterò il mio Paese»
Cecina. E' arrivata a Cecina da piccolina. Motivi di salute. Qui è stata curata, qui ha trovato una famiglia che l'ha accolta, protetta, cresciuta e fatta sentire a casa. Adelia viene dall'Africa. E sebbene in Italia da oltre vent'anni, non ha mai reciso il rapporto col continente, con le sue radici. E forse è per questo che a 26 anni ha deciso di mettersi in gioco. Per dare una mano concreta al suo Paese di origine, l'Angola. E' stato un post sui social ad incuriosirla. Proponeva l'iscrizione al concorso Miss Africa Italy. (Il Tirreno)

Casi di febbre tifoide in Europa legati al raduno hippy in Friuli
Udine. I diversi casi di febbre tifoide, segnalati a settembre in Europa, sono tutti legati al Raduno europeo della “Famiglia arcobaleno” (Rainbow gathering), svoltosi nelle montagne del Friuli Venezia Giulia, a Tramonti di Sopra, tra il 23 luglio e 21 agosto scorsi. (Messaggero Veneto)

Il ritorno del parto in casa. Un centro per l'assistenza
Mantova. L'ostetricia come arte. A Rivalta nasce "La tela di Mamata" il primo centro privato della provincia dedicato all'assistenza continuativa delle gestanti, delle neo mamme e di tutte le donne che desiderano vivere con serenità le fasi della propria vita. La struttura, allestita in

piazza Arrivabene 5, a pochi passi dalla riva del Mincio, verrà inaugurata sabato 30 settembre e domenica 1 ottobre con una maratona di incontri ed eventi a misura di mamma, papà e bebè. A capo del progetto le ostetriche mantovane Elisa Goffredi e Sara Simoni. (Gazzetta di Mantova)

TrovaRistorante

a Treviso Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics