Fratta di Tarzo celebra la potenza della luce

Festa della Candelora tra origini latine e cristiane con benedizione delle candele e carria mascherati

    di Alessandro Valenti

    «Col dì de'a Candeòra / de l'inverno semo fora;/ ma se piove o tira vento,/ de l'inverno semo ancora 'rento.»

    L'antica saggezza veneta sposa quella dei latini che usavano il giorno della Candelora per fare previsioni sull'andamento della restante parte dell'inverno e dell'inizio della primavera.

    La ricorrenza religiosa che ricorda la presentazione di Gesù al Tempio e che cade 40 giorni dopo il Natale, vale a dire il 2 febbraio, è da 24 anni oggetto di una grande festa a Tarzo con una serie di manifestazioni che quest'anno si svolgeranno nei giorni 19, 20, 26 e 27 gennaio fino a sabato 2 febbraio, giorno del "Festum canderarum" perché in questo giorno vengono benedette le candele, simbolo di Cristo quale ''luce per illuminare le genti''.

    Il 19 gennaio sarà dedicato ai bambini e inizierà alle14 con la "Giornata dello scolaro al luna park" cui seguirà alle 17 la premiazione di un concorso di disegno delle scuole medie patrocinato dall'assessorato alla cultura. Dalle 18.30 in poi si potranno gustare trippe, grigliata mista e crostoli in tutti i giorni della festa.

    La prima giornata si conclude con il ballo al ritmo dell’orchestra Aris e Rita, in cui il keniota Aris Ramus canta e suona tastiere e la vittoriese Rita Piaia canta e suona il pianoforte. Il duo è stato a suo tempo notato da Paolo Limiti che per tre anni lo ha voluto nel cast della trasmissione "Ci vediamo su Rai Uno". Domenica 20 sarà dedicata ad un avvenimento che da sempre fa la gioia di grandi e piccini. Alle 14,30, in collaborazione con il Carnevale di Marca, le strade di Tarzo saranno invase dalla 31ª sfilata dei carri mascherati per la quale si preannunciano succose novità. Alle 20.30 si balla con l'orchestra “Tony Bressan”.

    Il 26 dalle 14 torna la festa dello scolaro e alle 20.30 immancabile serata danzante con l’Orchestra “Primavera”, mentre la giornata del 27 è dedicata alla festa della famiglia e della comunità tarzese con alle 9 la 1ª Prova del “Tour trevigiano” di corsa di orientamento e alle 12 "Pranziamo assieme" allo stand della Pro loco – prezzo menù fisso 15 euro – e nel pomeriggio spettacoli per bambini e concorso mascherine da 1 a 10 anni.

    Il 2 febbraio alle 10.30 e 18.30 messe con la benedizione delle candele e alle 22 gran finale con l'estrazione della Lotteria della Candelora: primo premio un’auto. Bella appendice il 3 alle 17 nell'aula magna dell'Istituto comprensivo con "Alice Wonderland, Adele Pardi e la Piccola orchestra Lumiere. Dal 20 gennaio al 2 febbraio "Mostra del Libro" nel municipio con sconto fino al 50% sui prezzi di copertina. Programma completo e info: www.comune.tarzo.tv.it, tel: 0438. 9264 208.

    14 gennaio 2013
    Casa di Vita

    L’alimentazione giusta contro il mal d’auto

    Altri contenuti di Cronaca

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ